La Città di Anzio ha onorato il Giorno del Ricordo, con una significativa celebrazione, contingentata ed in sicurezza, nell’area che assumerà la definizione di Parco Martiri delle Foibe. L’omaggio floreale è stato deposto  nell’area verde antistante il Cimitero Comunale di Anzio. Presenti all’iniziativa le figure isitituzionali, le autorità militari del territorio e due studenti.

Il sindaco De Angelis ha ricordato il professor Ettore De Franchi, nativo di Fiume, punto di riferimento culturale ed umano per tanti giovani dell’epoca, rispetto all’importanza di mantenere sempre viva la memoria sui fatti della storia e sulle drammatiche vicende di tanti italiani.

La Città di Anzio ogni anno organizza momenti di riflessione, con l’obiettivo di conservare la memoria sulla tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, per ricordare la complessa vicenda del confine orientale della nostra penisola e per promuovere iniziative volte a diffondere la conoscenza dei tragici eventi, che costrinsero centinaia di migliaia di italiani, abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, a lasciare le loro case, spezzando secoli di storia e di tradizioni.

fonte ufficio comunicazione Anzio

 

Consuelo Noviello

Informalibera.com è una testata giornalistica telematica nata nel 2012 dalla passione per l'informazione di Consuelo Noviello.
Riservato ogni utilizzo ed uso
@informalibera