La COGESCA dona le maglie sportive alla Matteotti

Un anno chiuso in armonia e grandi novità. La CO.GE.SCA. srl, l’attività di scavi, movimento terra e trasporti di Aprilia ha deciso di sponsorizzare i ragazzi della scuola Secondaria Matteotti nelle loro attività sportive, donando le magliette con il logo scolastico. Una bella iniziativa, curata e seguita con grande impegno dalla professoressa Olivelli che, vista la disponibilità di Marinangeli Pierino, amministratore della società sponsor e padre di uno studente, ha lavorato in sinergia con la D.S. Raffaela Fedele per rendere possibile la realizzazione di un progetto sportivo, che unisce tutti i ragazzi nel nome della scuola. Riportiamo dal sito della Matteotti: <<...Chiusura della settimana in bellezza alla Secondaria Matteotti! Lo Sponsor delle attività sportive ha donato a TUTTI gli alunni della scuola una maglietta con il logo scolastico. Le magliette sono state gentilmente offerte dalla Ditta Co.Ge.ScA Srl, di Aprilia. Il tessuto tecnico delle maglie le rendono ancora più preziose. Come si può immaginare, l'entusiasmo dei ragazzi era alle stelle! Oggi, insieme agli alunni e alla Prof.ssa Olivelli, ad indossare la maglietta, anche la nostra D.S. Raffaela Fedele. Da questo momento in poi, tutti i nostri ragazzi parteciperanno agli eventi sportivi, in divisa azzurra caratterizzante. Un ringraziamento sentito al titolare della ditta-sponsor, che ha esaudito questo desiderio della Prof. Olivelli e dei ragazzi di diventare "una macchia blu nei verdi campi sportivi"! Qualcosa che ci contraddistinguerà dalle altre scuole. Grazie ancora a nome di tutti>>. Riportiamo il commento di Pierino Marinangeli della CO.GE.SCA:”Sono onorato di aver partecipato a questa iniziativa, la Matteotti è una scuola che conosco bene, vedo l’impegno, la costanza e la presenza dei docenti, persone che si occupano della crescita e formazione dei nostri ragazzi. Posso dire che il futuro dei nostri figli si crea da una buona scuola, da insegnanti che capiscono i ragazzi con tutte le loro diversità. Il lavoro è importante e fondamentale per il vivere quotidiano, ma senza una buona preparazione soprattutto nell’età di questi ragazzi, diventa tutto molto difficile. Il più grande regalo, non è stato il donare le magliette, ma vedere la gioia e l’emozione negli sguardi dei ragazzi che meritano un futuro splendido. Sono convinto che la sinergia fra scuola, famiglia ed attività lavorative, siano la risposta vincente per un futuro migliore”.