La Bottega degli Artisti è una realtà associativa che svolge con impegno e passione le iniziative rivolte alla collettività.

L’idea del nome dell’associazione di chi è stata e per quali motivi?

“L’idea del nome è stata di Alessandro, il socio fondatore della nostra associazione. Cercavamo un nome che potesse racchiudere tutte le sfere del nostro operato e un po’ anche la sostanza di ciò che siamo. Crediamo che creare sia una delle cose più meravigliose che l’essere umano possa fare. Far nascere le idee, eventi culturali, spettacoli, opere d’arte per noi significa contribuire a portare, nella società, la bellezza dell’arte. Ed è proprio la bellezza che salverà il mondo, come diceva Stanislavskij. Quindi quale nome migliore de “La Bottega degli Artisti”. Un luogo ideale dove esprimere la propria arte ed imparare quotidianamente”.

 La Bottega degli Artisti nasce con quali progetti?

“La Bottega degli Artisti” abbraccia l’arte a 360°. È nata con i progetti culturali rivolti alla sensibilizzazione alla lettura ed arte in genere. Lavoriamo e creiamo per ampliare e diffondere l’arte e la cultura in ogni sua forma ed espressione, come teatro, musica, pirografia, fotografia, sand painting, pittura e scrittura. L’obiettivo è favorire l’accesso al mondo dell’arte per le associazioni, artisti e non, promuovere l’interscambio culturale e valorizzare il territorio attraverso manifestazioni ed eventi artistici, culturali e ludici”.

 Il teatro cosa rappresenta per voi e per i ragazzi che seguite?

“Rappresenta libertà, crescita su più livelli (emozionale, dialettico, di autostima, percettivo, solo per citarne alcuni), empatia, socialità. Il teatro è rappresentazione della realtà, permette, ai suoi interpreti, di liberarsi da catene e vincoli della società in cui vivono, per calarsi nelle infinite realtà possibili sul palcoscenico, vivendo e assorbendo emozioni a loro precluse o inespresse, vuoi per vincoli esterni vuoi per limiti interiori quali timidezza, poca autostima o a volte troppa irruenza o irascibilità. Il teatro permette di crescere, sperimentare, agire, azzardare…VIVERE!!! Semplicemente vivere a colori, liberi dai pregiudizi, consapevoli delle proprie potenzialità.

Riscontriamo che, per i nostri ragazzi, il teatro rappresenta il mezzo, la palestra per sviluppare il sé, aiutandoli a percepirsi come esseri meravigliosamente unici e indispensabili.

Il teatro è un universo magico dove si impara a gestire le emozioni, condividere e socializzare ed accrescere la propria autostima”.

 In questo momento di fermo, qual è il messaggio che volete trasmettere ai lettori?

“Il messaggio è di non essere solo spettatori, come ogni evento inaspettato, il fermo ci costringe a trovare alternative di pensiero e di azioni, quindi va vissuto come un’opportunità di cambiamento. Proprio per questo, in realtà, noi non ci siamo mai fermati. Crediamo fermamente che l’arte non si può fermare. Ci siamo adattati e reinventati. I nostri spettacoli teatrali si sono trasformati in video progetti. Abbiamo cercato di imparare qualcosa di nuovo, ci siamo messi alla prova. Anche adesso continuiamo ad operare. In questo momento abbiamo creato e battezzato un nuovo evento culturale: “Tik Tok. Chi è?” Si tratta di un concorso social ideato insieme ad associazione “Arte Mediterranea” in collaborazione con il Comune di Aprilia, creato con i giovani e per i giovani. Vogliamo dare alla gioventù apriliana la possibilità di esprimersi utilizzando la comunicazione più vicina a loro, quella dei social.

Ciò che vogliamo condividere è Non arrendersi mai, non smettere mai di sognare e di credere! La vita è bella ed è piena meravigliose sorprese!”

E’ proprio vero il pensiero della Bottega degli Artisti “NON SMETTERE MAI DI SOGNARE E DI CREDERE” e noi rivolgiamo queste parole a tutti voi lettori!

 

Consuelo Noviello

Informalibera.com è una testata giornalistica telematica nata nel 2012 dalla passione per l'informazione di Consuelo Noviello.
Riservato ogni utilizzo ed uso
@informalibera