TERRACINA.  I militari della stazione carabinieri forestale di Terracina, nei giorni scorsi, mentre effettuavano attività investigative e ricognitive nei pressi della S.S. Appia., hanno scoperto un imprenditore agricolo che aveva abbandonato sull’argine di un canale consorziale ingenti quantità di rifiuti prodotti dalla sua azienda che provvedeva poi a bruciare. Gli investigatori hanno ritrovato residui del materiale bruciato, rifiuto pericoloso, parliamo di residui vegetali miscelati con plastica e impregnati di fitofarmaci ed anticrittogamici, che una volta bruciati, producono fumi che potrebbero provocare danni alla salute dei cittadini per la loro tossicità.
E’ stata sequestrata l’area e deferito all’ Autorità Giudiziaria l’imprenditore agricolo, per gestione illecita di rifiuti e per immissione in atmosfera di sostanze pericolose.

Consuelo Noviello

Informalibera.com è una testata giornalistica telematica nata nel 2012 dalla passione per l'informazione di Consuelo Noviello.
Riservato ogni utilizzo ed uso
@informalibera