Latina: ultimo consiglio dei bambini prima della pausa estiva

 

Si sono chiusi  i lavori del Consiglio Comunale dei bambini e delle bambine che si prende una pausa in concomitanza con il periodo estivo.

I giovani componenti, accompagnati dalla facilitatrice Emilia De Nardis, sono stati accolti dal sindaco, Damiano Coletta e dall’assessore alla Partecipazione, Cristina Leggio insieme ad altri componenti della Giunta. Collegato in videoconferenza anche il professore Francesco Tonucci, ideatore del progetto internazionale “La città dei bambini e delle bambine” nell’ambito del quale è stato istituito a Latina, nel novembre 2019, il Consiglio.

«Si chiude il secondo anno di questo importante progetto – ha commentato il sindaco Damiano Coletta – e l’esperienza di Latina ci rende sempre più orgogliosi visto che siamo ormai un modello nel Lazio per quanto riguarda la partecipazione dei bambini e delle bambine alla vita pubblica. Il loro punto di vista è un vero e proprio patrimonio per l’Amministrazione che ha il dovere di ascoltarli. Anche quest’anno sono stati bravissimi e sono convinto che ognuno di loro si sentirà fiero di aver rappresentato i propri coetanei nell’Assise comunale».

«Dopo la richiesta di modifica del regolamento di Polizia Municipale che limitava il loro diritto al gioco – osserva l’assessore Cristina Leggio – il Consiglio ci consegna anche quest’anno una proposta importante per i bambini e le bambine della città e un impegno di riflessione e azione per noi adulti: dedicare alcuni spazi delle nostre aree verdi al loro esclusivo utilizzo. Ci propongono anche dei cartelli da apporre in quelle aree della città con il divieto di accesso agli adulti. I bambini hanno diritto a giocare e a fare esperienze autonome. Grazie ai bambini e alle bambine per aver riportato ancora una volta i loro diritti al centro della nostra agenda».

Durante l’incontro i componenti del Consiglio dei bambini e delle bambine hanno ricevuto dal Sindaco una medaglia e un attestato come riconoscimento per l’impegno istituzionale assunto.

fonte ufficio comunicazione Comune di Latina