Dal 29 luglio al 28 agosto, al Museo Civico Archeologico di Anzio è presente  la mostra “La Domus Aurea – Le Grottesche. La riscoperta della pittura antica attraverso le incisioni e gli acquarelli dal XVII al XIX secolo”, curata dal professor Clemente Marigliani.  L’inaugurazione si terrà venerdì 29 luglio alle ore 21.00, al Museo Civico Archeologico di Anzio. L’iniziativa è stata promossa dal consigliere comunale Federica De Angelis, dalla Commissione Cultura presieduta da Vito Presicce e dall’Amministrazione comunale. Il professor Clemente Marigliani curatore della mostra, metterà a disposizione dei turisti e della cittadinanza preziose acqueforti ed acquarelli, insieme ad alcune importanti pubblicazioni di riferimento. <<La Domus Aurea, voluta da Nerone durante il suo impero (54-68 d.C.), dopo oltre mille anni di oblio, fu riportata alla luce intorno al 1.480 d.C. Nelle antiche grotte, illuminate da lanterne e torce, vennero rinvenute opere pittoriche che diedero vita al genere di pittura a grottesche ed alla realizzazione di una serie di dipinti, di importanti artisti, che rappresentarono le decorazioni delle volte, delle pareti laterali e delle lunette della Domus Aurea. Di questa rappresentazione saranno esposti quattordici fogli, inoltre due fogli illustreranno i disegni eseguiti per le Logge di Raffaello in Vaticano, che influenzarono la diffusione di un nuovo gusto in campo internazionale>>.

La mostra sarà aperta al pubblico, con ingresso libero, dal 29 luglio al 28 agosto, dalle ore 17.00 alle 23.00, con il Museo Civico Archeologico della Città di Anzio aperto anche in fascia serale.

 

fonte ufficio comunicazione Città di Anzio

Consuelo Noviello

Informalibera.com è una testata giornalistica telematica nata nel 2012 dalla passione per l'informazione di Consuelo Noviello.
Riservato ogni utilizzo ed uso
@informalibera