Il campione Fabrizio Donato incontra gli studenti di Aprilia

Si è svolto un importante incontro allo Sporting Village, organizzato dall’Atletica Leggera RUNFOREVER Aprilia con il campione di atletica leggera Fabrizio Donato. Presenti all’evento Renzo Traballoni e Giovanni Greco, presidente e vicepresidente della Runforever Aprilia, che hanno interagito con l’atleta nel corso dell’incontro organizzato in diverse fasi con i numerosi alunni della Matteotti e della Pascoli, accompagnati dai docenti. E’stata un’iniziativa ben recepita dai ragazzi che hanno posto molte domande a Fabrizio Donato che nella sua carriera di triplista e lunghista italiano ha vinto il bronzo olimpico a Londra 2012 e l’oro europeo outdoor a Helsinki 2012 e indoor a Torino 2009 e 23 titoli di campione italiano. L’atleta è nel gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, la struttura della Guardia di Finanza che si occupa dell’attività sportiva. Fabrizio Donato ha sottolineato nei suoi vari interventi, l’importante valore dello sport, la sana e giusta competizione, la correttezza, la serietà e l’impegno costante che portano non soltanto risultati dal punto di vista di riconoscimenti sportivi ma sono il giusto atteggiamento per la vita quotidiana. I valori sani e veri nella vita e nello sport. Altro aspetto che ha evidenziato è il rispetto delle regole, nello sport come nella vita. All’età di 42 anni è ancora pronto per le nuove sfide sportive, la medaglia di brondo vinta alle Olimpiadi a Londra nel 2012 è stata l’unica medaglia per l’atletica vinta dall’Italia, una grande soddisfazione. Nel suo futuro, come chiesto dai ragazzi, vede la sua partecipazione alle prossime Olimpiadi, sarebbe la sesta, nessun atleta ha partecipato a 6 Olimpiadi. Parlando della sua famiglia ha detto che sua moglie e sua figlia sono la sua forza. A chi gli ha chiesto se volesse smettere, ha risposto di avere ancora dei sogni nel cassetto e se si vuole, con forza di volontà, preparazione ed impegno nulla è impossibile. Ai giovani presenti ha spiegato che fino all’età di 23anni non ha vinto nulla, ma non si è fermato, ha continuato ad allenarsi. La sua risposta sul doping è stata che esiste una piattaforma in cui vengono controllati sia per gli spostamenti che per le analisi fatte periodicamente. Quindi nessun doping ma solo tanto sacrificio ed allenamento. Quindi un bel segnale per i ragazzi, ha trasmesso voglia di fare, serietà, onestà, rispetto delle regole e passione per quello in cui crede. Valori importanti per tutti, in ogni luogo ed in qualsiasi attività si svolga, anche per chi non è uno sportivo.

Riconoscimento per l’atleta Federica Volpini

Importante riconoscimento per Federica Volpini la nuotatrice che dopo aver ottenuto il titolo di Campionessa del Mondo ed il record mondiale di categoria in Australia, ha vinto quattro Ori ai Campionati Italiani di Salvamento a Riccione. L’atleta anziate è tesserata alle Fiamme Oro. Un importante riconoscimento quello di primatista del mondo nei 100 manichino torpedo con pinne. Il sindaco di Anzio, Candido De Angelis, ha espresso parole di plauso per la giovane atleta, dicendo: “Onore alla campionessa anziate, Federica Volpini, per le quattro medaglie d’oro ai campionati italiani di salvamento a Riccione. Dopo il titolo di campionessa del mondo ed il record mondiale di categoria, conquistati in Australia, sono arrivati altri importanti titoli per la nuotatrice delle Fiamme Oro. La Città di Anzio saluta, con orgoglio, le vittorie sportive di Federica Volpini che confermano, ad alto livello, la gloriosa tradizione del nuoto anziate”. I complimenti a Federica Volpini vanno anche dalla nostra testata giornalistica Informalibera News: “E’ importante vedere come il sacrificio, l’impegno, la costanza e la passione per uno disciplina sportiva danno questi importanti risultati. I giovani che quotidianamente si impegnano, meritano non solo i riconoscimenti formali, le vittorie, ma anche l’apprezzamento di tutti noi, quale esempio per chi si avvicina al mondo dello sport”.

Merito sportivo 2018: il sindaco Terra riceve i giovani premiati

Questa mattina il Sindaco di Aprilia, Antonio Terra, ha ricevuto i tre giovani apriliani, che lo scorso 14 gennaio sono stato premiati per “Merito Sportivo 2018” all’evento “Horse Riders Show” organizzato dalla FISE LAZIO, Federazione Italiana Sport Equestri del Lazio. I tre giovani cavalieri apriliani sono Beatrice Marinangeli, Erika Viola ed Edoardo Garcia. Presente anche Consuelo Noviello presidente dell’associazione Informalibera promotrice dell’incontro. I tre sportivi sono stati premiati con il Merito Sportivo 2018 in quanto si sono contraddistinti per l’Argento Trofeo Italiano Seniores Brevetti vinto da Beatrice Marinangeli, l’Oro ai Campionato Regionale Brevetti Senior vinto da Erika Viola e la Coppa del Presidente CSIO Roma in cui ha partecipato Edoardo Garcia. Hanno raggiunto questo importante riconoscimento grazie al binomio con i loro cavalli. Beatrice con V.F.Corrado, Erika con Ladybird ed Edoardo con Candelero. Nel corso dell’incontro odierno il sindaco Terra, ha rivolto parole di plauso nei riguardi di questi giovani amazzoni e cavalieri, ha posto molte domande sul tipo di attività sportiva, soprattutto su quel legame che si crea con il cavallo, indispensabile per il salto ostacoli. Visibilmente emozionate, Beatrice ed Erika hanno risposto cercando di trasmettere quell’emozione e passione che le accomuna da bambine. Erika aveva sette anni quando ha cominciato ad andare a cavallo e Beatrice ne aveva nove. Hanno raccontato al Sindaco del loro diverso percorso, gare differenti, istruttori di diversi circoli ippici…alla fine ciò che le accomuna è la voglia di vivere il mondo dell’equitazione non soltanto come una gara vinta ma come impegno e passione quotidiana nel lavorare e nel prepararsi con il cavallo. Il cavallo, non un cavallo, ma il compagno di gara, di esercizio quotidiano…l’atleta. Al termine dell’incontro, il sindaco Terra e la capo di Gabinetto, Eva Torselli, hanno donato loro due pubblicazioni, “Diario di Guerra” di Anna Ridolfi e la guida bilingue “Aprilia paesaggi e personaggi” scritto da Federica Calandro e Maura Favero. Un omaggio molto gradito dalle giovani, un passo nel passato che resta comunque il nostro passato e fa parte della Città in cui viviamo.

La FISE LAZIO premia per “Merito Sportivo 2018” tre giovani apriliani

La FISE LAZIO, Federazione Italiana Sport Equestri del Lazio, ha premiato per “Merito Sportivo 2018”, tre giovani atleti apriliani. Due amazzoni, Beatrice Marinangeli ed Erika Viola ed un cavaliere Edoardo Garcia. I tre si sono contraddistinti per l’Argento Trofeo Italiano Seniores Brevetti vinto da Beatrice Marinangeli, l’Oro ai Campionato Regionale Brevetti Senior vinto da Erika Viola e la Coppa del Presidente CSIO Roma in cui ha partecipato Edoardo Garcia. I tre hanno raggiunto questo importante riconoscimento grazie al binomio con i loro cavalli. Beatrice con V.F.Corrado, Erika con Ladybird ed Edoardo con Candelero. L’evento di premiazione “Horse Riders Show” è avvenuto al Salaria Sport Village alla presenza del Presidente della Fise Lazio, Carlo Nepi. Il salto ostacoli è la disciplina sportiva che accomuna i tre ragazzi. I giovani premiati apriliani hanno un percorso diverso, gare differenti, istruttori di diversi circoli ippici ma ciò che alla fine li rende simili è la voglia di vivere il mondo dell’equitazione non soltanto come una gara vinta ma come impegno e passione quotidiana nel lavorare e nel prepararsi con il cavallo. Il cavallo, non un cavallo, ma il compagno di gara, di esercizio quotidiano…l’altro atleta, perché la riuscita di questo sport è il perfetto lavoro di coppia, il binomio cavallo-cavaliere. Due atleti che sanno capirsi e dove non arriva uno, arriva l’altro, pronto a salvare un ostacolo, il termine di un percorso. La loro passione va oltre il semplice sport, è uno stile di vita, il cavallo li completa, è l’amico, colui che non tradisce. Conosce i tuoi limiti, sente la tua sicurezza come la tua paura. Quando sei in sella, capisce il tuo stato d’animo. Il cavallo, spesso si dice che si comporti diversamente dal maneggio in cui si trova ai giorni di gara, è vero, sente che deve dare il meglio e percepisce l’emozione, la tensione e l’adrenalina che in quella manciata di minuti ti ripaga di mesi di lavoro. Il merito sportivo oltre ad andare agli atleti apriliani va ai loro cavalli compagni di squadra fedeli.

La COGESCA dona le maglie sportive alla Matteotti

Un anno chiuso in armonia e grandi novità. La CO.GE.SCA. srl, l’attività di scavi, movimento terra e trasporti di Aprilia ha deciso di sponsorizzare i ragazzi della scuola Secondaria Matteotti nelle loro attività sportive, donando le magliette con il logo scolastico. Una bella iniziativa, curata e seguita con grande impegno dalla professoressa Olivelli che, vista la disponibilità di Marinangeli Pierino, amministratore della società sponsor e padre di uno studente, ha lavorato in sinergia con la D.S. Raffaela Fedele per rendere possibile la realizzazione di un progetto sportivo, che unisce tutti i ragazzi nel nome della scuola. Riportiamo dal sito della Matteotti: <<...Chiusura della settimana in bellezza alla Secondaria Matteotti! Lo Sponsor delle attività sportive ha donato a TUTTI gli alunni della scuola una maglietta con il logo scolastico. Le magliette sono state gentilmente offerte dalla Ditta Co.Ge.ScA Srl, di Aprilia. Il tessuto tecnico delle maglie le rendono ancora più preziose. Come si può immaginare, l'entusiasmo dei ragazzi era alle stelle! Oggi, insieme agli alunni e alla Prof.ssa Olivelli, ad indossare la maglietta, anche la nostra D.S. Raffaela Fedele. Da questo momento in poi, tutti i nostri ragazzi parteciperanno agli eventi sportivi, in divisa azzurra caratterizzante. Un ringraziamento sentito al titolare della ditta-sponsor, che ha esaudito questo desiderio della Prof. Olivelli e dei ragazzi di diventare "una macchia blu nei verdi campi sportivi"! Qualcosa che ci contraddistinguerà dalle altre scuole. Grazie ancora a nome di tutti>>. Riportiamo il commento di Pierino Marinangeli della CO.GE.SCA:”Sono onorato di aver partecipato a questa iniziativa, la Matteotti è una scuola che conosco bene, vedo l’impegno, la costanza e la presenza dei docenti, persone che si occupano della crescita e formazione dei nostri ragazzi. Posso dire che il futuro dei nostri figli si crea da una buona scuola, da insegnanti che capiscono i ragazzi con tutte le loro diversità. Il lavoro è importante e fondamentale per il vivere quotidiano, ma senza una buona preparazione soprattutto nell’età di questi ragazzi, diventa tutto molto difficile. Il più grande regalo, non è stato il donare le magliette, ma vedere la gioia e l’emozione negli sguardi dei ragazzi che meritano un futuro splendido. Sono convinto che la sinergia fra scuola, famiglia ed attività lavorative, siano la risposta vincente per un futuro migliore”.

La squadra di pallavolo “Free Club” premiata dal Comune di Ardea

L’amministrazione comunale di Ardea ha premiato la squadra di pallavolo “Free club” di Tor San Lorenzo per la sua promozione dalla terza alla seconda divisione del campionato provinciale categoria femminile. La cerimonia si è tenuta in sala consiliare. La squadra Free Club da 15 anni è attiva sul territorio di Ardea e nel 2015 è arrivata fino alla serie C per la categoria maschile. “E’ un’eccellenza per Ardea che è giusto abbia un suo riconoscimento – hanno spiegato il presidente del Consiglio comunale Lucio Zito e il vicesindaco Giovanni Colucci – lo sport è una parte importante della vita di un territorio. Nel programma di risanamento della città abbiamo previsto la realizzazione di due nuove palestre con caratteristiche Coni che potranno essere usate dalle associazioni. Sono opere che non si faranno dall’oggi al domani ma è ora fondamentale che ci siano tutte le carte che ne permettano la realizzazione”.  Maria Antonietta d’Errico e Antonio Scorrano, presidente e allenatore della Free Club hanno commentato l’evento dicendo: “E’ per noi un grande piacere rivedere un riconoscimento da parte dell’Amministrazione comunale. Sono 15 anni che operiamo sul territorio e centinaia di giovani ragazze di Ardea hanno fatto sport con noi”

Sport alla Matteotti di Aprilia

Prosegue l’interessante iniziativa realizzata dall’Istituto Comprensivo Matteotti, dedicata alla scoperta delle varie discipline sportive. La scuola offre agli studenti la possibilità di praticare le discipline sportive gratuitamente nell’orario di educazione fisica. Un modo per avvicinare i giovani ai diversi sport attraverso la pratica. Le lezioni di avvio, sono svolte dalle associazioni sportive che gratuitamente dedicano il loro tempo per poter far conoscere lo sport praticato, seguendo i ragazzi e rispondendo alle varie domande. L’iniziativa gestita dalla Matteotti, viene svolta con la collaborazione dell’insegnante Iovino, nel corso delle sue ore di educazione fisica, in base alla disponibilità delle varie associazioni. Fra le varie discipline, i ragazzi hanno avuto modo ed avranno modo di cimentarsi nel basket, pallavolo, pallamano, scherma, tiro con l’arco, baseball, atletica leggera e molto altro. Una iniziativa che ha visto l’entusiasmo degli studenti ben disposti nei riguardi delle associazioni sportive e dei vari atleti che hanno trasferito loro, la grande passione per ogni attività. La scuola Matteotti, grazie alla sua palestra interna ed alla parte attrezzata all’esterno offre un’ampia possibilità di praticare le varie discipline sportive.

Consuelo Noviello