Aprilia: stop alla raccolta del secco residuo dal 15 luglio al 6 agosto

Il Comune di Aprilia comunica alla cittadinanza che a causa della chiusura dell’impianto TMB di RIDA Ambiente, dal 15 luglio al 06 agosto 2021, viene sospeso il servizio di raccolta domiciliare del secco residuo, sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche.

E’ garantita la raccolta limitata a pannolini e pannoloni fino al 6 agosto per tutti gli utenti che hanno già aderito al servizio di raccolta dedicato. La raccolta sarà effettuata nella Zone 1/2 e 5/6 nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, mentre nelle zone 3/4 sarà effettuato il martedì, giovedì e sabato.

“Grazie al lavoro svolto tra ieri e oggi, abbiamo trovato un sito alternativo a Rida dove poter conferire questo tipo di rifiuto in questo periodo – commenta il sindaco  Terra – Al momento, la possibilità di poter comunque procedere alla raccolta di pannolini e pannoloni, per gli utenti iscritti al servizio, limita i disagi e le possibili conseguenze a livello igienico-sanitario”.

Il Comune raccomanda di chiudere pannolini e/o pannoloni all’interno di un sacco e riporli all’interno del contenitore grigio. All’interno del contenitore grigio si potranno inserire SOLO pannolini e/o pannoloni. Nel caso in cui gli operatori addetti alla raccolta dovessero rilevare la presenza di altri rifiuti, oltre ai pannolini e/o pannoloni, non procederanno allo svuotamento del contenitore.

Il Comune ricorda che per tutte le altre frazioni di rifiuti (organico, vetro, plastica, carta e cartone), il servizio di raccolta porta a porta continuerà ad esser garantito regolarmente.

L’azienda RIDA Ambiente di via Val Camonica dovrà effettuare degli interventi di manutenzione sui propri impianti che comprometteranno la funzionalità del sito totalmente dal 15 luglio al 2 agosto e parzialmente dal 3 al 6 agosto.

“Facciamo appello ai nostri cittadini per affrontare questa situazione emergenziale, dovuta ad un annuncio di certo inaspettato da parte dell’azienda che tuttora riceve la frazione residua di molti Comuni della Provincia di Latina e non solo – commenta il sindaco Antonio Terra – fortunatamente, la criticità è limitata alla frazione del secco residuo e la Città di Aprilia è già un modello virtuoso per quel che riguarda la differenziazione dei rifiuti. Per questo, anche in considerazione della non deperibilità di questa tipologia di rifiuto, invitiamo tutti a non esporre i mastelli grigi ma a tenere il secco residuo in casa, fino al ripristino del servizio. Sono certo che Aprilia saprà mostrare ancora una volta la propria capacità di far fronte all’emergenza, riducendo ulteriormente la quantità di rifiuto non differenziato”.

fonte ufficio comunicazione Comune di Aprilia